visibilmedia

Visibilmedia

Foto di amici su Facebook.com


Soprattutto negli ultimi anni abbiamo sentito un gran parlare del social network, dove non solo i giovani sono registrati come può essere per la maggior parte di iscritti alle community.
Quante volte al giorno si scrive l'indirizzo per iPhone quando siamo al lavoro in ufficio, da casa o da scuola?
Di sicuro tante, perché questo sito ci cattura, è stato realizzato proprio per farci passare molto tempo a seguire i commenti sulle foto dei nostri amici di Facebook oppure a cercare i contatti dimenticati tra i vecchi compagni di classe o dell'Università, tra i colleghi o i parenti da trovare in chissà quale parte del mondo.
L'interesse continua dalla fidanzata che avevamo ormai perso di vista fino alle persone che hanno il nostro stesso nome e cognome e noi ignoravamo persino la loro esistenza.

La finestra della chat.

Si possono fare nuove conoscenze grazie alla chat (un po' piccola e scomoda la finestra del Messenger senza troppe faccine simpatiche in verità) e la possibilità di vedere subito la ragazza o il bel tipo che ci piace e con cui stiamo cominciando a condividere i contenuti belli.
Basta accedere in Italia e dal proprio profilo di www.facebook.com si possono fare tutte queste cose.
Ma non finisce qui, perché si creano le pagine per fan o si partecipa con un'iscrizione che ci costa poco dei nostri minuti.
Sta cambiando il modo di incontrarsi, spesso questa situazione diventa come una piazza, un locale dove molti si ritrovano con opinioni sulle foto degli amici e idee nella bacheca, nei messaggi pubblici pubblicati quasi quotidianamente.
Un male?
Non direi proprio, perché altrimenti anche il telefonino o il web sarebbero tali, dunque è l'evoluzione del sistema di comunicare, l'importante è non abusare.



Per Mobile e smartphone.

Non mi voglio mai fermare al passato, desidero fare un degno approfondimento sul fenomeno che si sta ampliando nel 2013, ovvero l'uso della piattaforma per Mobile.
La connessione con il cellulare di www.facebook.com sta entrando alla portata di tutti grazie alla vendita degli smartphone che è aumentata a livelli da prendere seriamente in considerazione da chi chi si occupa di marketing e dagli stessi utenti che si dilettano a cercare le soluzioni moderne offerte dall'informatica.

Per non diventare degli uomini obsoleti, nel senso che qualcuno potrebbe etichettarci come degli esseri indifferenti alle innovazioni, dobbiamo assolutamente iniziare a proiettarci in questa dimensione poliedrica della comunicazione che ci consente di conversare con chiunque avendo sempre a portata di mano un dispositivo attuale che può concretizzarsi, per esempio, nel Tablet. Preciso che non deve necessariamente essere marchiato iPad della Apple se si pensa che l'App per Android, grazie a Samsung, ha visto un'espansione incredibile.
Mettiamoci meglio in testa che se trascuriamo questa tendenza, prima o poi rischiamo di rimanere definitivamente fuori dal mondo che conta. Basta vedere le foto degli amici condivise ogni giorno.
La vasta scelta delle applicazioni di www.facebook.it da installare che vengono inventate periodicamente fuori dai canoni dell'iPhone per soddisfare queste esigenze, effettivamente, sono un chiaro segnale di una trasformazione della fruizione dei servizi da non osservare come qualcosa di oscuro e ignoto.

Inoltre, non dobbiamo sottovalutare la comodità di avere in tasca un rapido collegamento con un circuito di informazioni che non si ricevono in nessun luogo esternamente alle storie del diario e alla home page.
Accettare l'invito all'iscrizione, è diventata una necessità simile a un obbligo per sviluppare la socializzazione che supera l'idea di trovare i vecchi compagni di scuola sulla community.

Privacy e impostazioni del login.

Molti per il fatto che si possono vedere le immagini dei profili privati in diversi modi, se si conoscono le tecniche corrette, lamentano la mancanza di privacy per vedere le foto di amici, però non è così.
Forse è utile esclusivamente fare attenzione in alcune descrizioni (come la data di nascita) e in ciò che si divulga.
Piuttosto è opportuno imparare bene come devono essere le impostazioni, sbirciando nella pagina specifica che si trova nell'account, ovviamente dopo aver effettuato il login per entrare.
Come nella vita reale (non virtuale) se stai attento a quello che dici, in questo caso il testo, gli amici non riescono a sapere i particolari di te, quindi diffondi solo quello che vuoi far rilevare e tieni nascosto il resto.

L'url www.facebook.com è nella versione standard, l'indirizzo si può trasformare sulla base della posizione nazionale, ma alcune volte il browser dice che non funziona per via del protocollo HTTPS.
Comunque, se si apre e ti dice che c'è un errore o mostra separati problemi, tipo suggerire che si tratta di una proprietà esterna, allora verifica per bene se hai digitato regolarmente le parole segrete e vedrai che seguirà alla normalità.



Aggiornamenti del 2014, leggi con frequenza regolare.
aggiornamenti

Volete sapere qual è uno dei cambiamenti che ho apprezzato negli ultimi mesi con frequenza regolare?
La dimensione delle immagini di Facebook, guardate, il fatto che nella condivisione si vedono così grandi è stata davvero una bella mossa, qui devo fare i complimenti a Mark Zuckerberg.

Hai curiosato nei dettagli ciò che leggi nella Timeline? E' obbligatoria per creare un nuovo spazio e raccontare la storia della tua vita in un modo inedito.
Non piace perché è caotica come primo impatto, ma tenete presente che le modifiche sono spesso difficili da assimilare come succede per una questione di abitudini.
Vorrei dirvi anche che non conviene rimuovere il diario per nascondere le foto degli amici e quelle personali con quel plugin che dicono di installare sul browser con un metodo da manuale, perché funziona solo sul computer in uso e la gente continuerà a vedere l'aspetto invariato.
Se la odiate, la guida non serve ugualmente, mentre consiglio di provare le opzioni per affezionarsi e stop.
E' meglio se non perdete tempo con tentativi inutili sui siti che abitualmente sono anche poco affidabili per la sicurezza dei dati.

Una ricerca sugli studenti universitari rivela a gran voce che it-it.facebook.com è capace di rafforzare l'autostima e quindi consente di avere maggiore sicurezza nelle proprie capacità.

Una curiosità che può interessare i nuovi laureati? Google ed FB sono i posti di lavoro più ambiti, infatti vengono mandati numerosi CV ogni giorno.
Provateci, non si sa mai e buona fortuna per una futura occupazione invidiata veramente da tanta gente.
Nel frattempo, rimanendo sul tema dell'impiego, arrivano con frequenza le notizie che riguardano i dipendenti che perdono il posto in ufficio dopo aver scritto qualcosa sull'azienda. Fate attenzione.

facebook

Windows Live Messenger non lo usa quasi più nessuno? Il programma è in disuso e presto chiude risolutivamente, un vero peccato poiché i trilli e le faccine oltre alla webcam ci mancherebbero troppo.
Sarai d'accordo che, inserire anche qui ulteriori emoticon, sarebbe una valida idea per migliorare tutto il servizio che adoriamo.
Se non ci accontentano, ci mettiamo d'accordo e passiamo tutti altrove, anche se è difficile trovare un'alternativa simile con lo stesso valore.
Qualcuno probabilmente ha ascoltato le richieste di gruppo e adesso abbiamo a disposizione degli adesivi di Facebook fantastici da vedere insieme alle foto dei propri amici. I disegni simpatici si mandano con i messaggi privati della posta interna e sono classici già installati (Meep o Pusheen) o da collezionare gratis dal negozio online con personaggi aggiornati periodicamente.

Un altro passo in avanti nella comunicazione visiva si mette in atto con gli aggiornamenti di stato rinnovati dal simbolo che richiama la voce fai sapere cosa stai facendo.
Con l'apposito pulsante si esprimono determinati momenti della giornata tra emozioni come mi sento (felice, triste, stanco) e azioni tipo sto guardando, leggendo, ascoltando, giocando.
Il mondo di FB non si ferma mai, meglio così.



Permalink: Foto di amici su www.facebook.it

Potrebbe interessare anche:


Iscrizione social network:






Di Daniele Badursi.

Privacy policy